03/08/2010

Padre, fratello e amico
mio;

Mai un lamento, vive un sorriso,
ricordo mio

Confusi giorni declinar della Vita e Tu sei
stella polare silenziosa e bianca;

Sorgente e Foce, abbrivio e speranza
di rivederTi ancora

Non più sostegno, ma memoria perenne di muti
rivissuti giorni

Amore, la vita che dai, come quella
che vivi, virtuosamente

Ahimè , chi non ricorda al tramontar del giorno
o nell' aurora e nella notte scura, un volto una mano, un dire
rassicurante e fermo?

Signore e Padre, fratello, amico mio.



© 2015 - CASARTIGIANI - Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani - Realizzazione siti web - web marketing