12/06/2017

Piangiamo la scomparsa improvvisa di un grande Uomo, di un grande intellettuale, di un grande calabrese. Franco Mammoliti, Presidente dell’Associazione Sindacale Commercianti e Artigiani ASCOA, ha rappresentato umanamente uno dei momenti più alti della Rappresentanza Artigiana e Associativa. Lo piangiamo con commozione e ne perpetueremo il ricordo. Qui di seguito esponiamo l’ultimo Suo messaggio in occasione della raccolta dei pareri autorevoli dei dirigenti CASARTIGIANI preceduto da note biografiche e umane a cura del nostro Presidente.

PARERI IMPORTANTI – INTERVISTA A FRANCO MAMMOLITI

La Calabria ha solo due milioni di abitanti, quindi circa la metà di Roma, ma incide culturalmente e socialmente nel tessuto connettivo del Paese, molto più di questo arido dato numerico. Infatti, molti sono gli originari calabresi nei ranghi intellettuali e culturali che più contano e che più sanno, nel senso etimologico. La Calabria è un territorio vasto e longitudinale e sempre in virtù, o a causa, della nostra Storia medievale fatta di vassalli, valvassori e valvassini (anche se nel Sud questo tratto è meno storiograficamente evidente) da un punto all’altro c’è molta differenza di espressione, di linguaggio e di pensiero. Di tutte le Calabrie, così orgogliose e così introverse, se l’introversione è dignità, Locri è il luogo più rappresentativo. Convive difficilmente e suggestivamente con la difficoltà dei tempi, con il deterioramento demografico (non nei borghi limitrofi) e con il retaggio lunare e straniante di Locri Epizefiri. Del resto, come ho avuto occasione di dialogare con il grande Presidente Catricalà, calabrese doc, Roma è la prima città di Calabria, o quasi, con i suoi 500 mila originari, a riprova e a conferma di quanto su indicato e acquisito. C’è un qualcosa di filosofico nell’essere calabrese, molto diverso dall’essere siciliano o dall’essere campano, assolutamente diversi, erroneamente accomunati, ingiustamente, non si capisce di cosa, colpevolizzati, se una colpa può essere quella di essere vittime della criminalità organizzata che è élite di pochi e disonore e afflizione di molti. Se c’è una colpa questa può essere l’orgoglio di aver perduto un Regno e di aver dovuto contare sulla disponibilità degli altri, per ciò che era proprio, come ebbi a dire per l’epitaffio di una persona a me molto cara “Se l’Orgoglio di Virtù fu mai degno, di dignità fu più orgogliosa la Virtù”.
Franco Mammoliti, di tutto questo nostro ragionamento, è espressione audace in senso d’annunziano, appunto, di dignità e di orgoglio, di riservatezza e di onore di Calabria. Una Calabria che ti avvolge se ti ama, che ti è ostile se non ti capisce, ma con regole d’Onore e di Virtù.
Celeberrimo il Suo aforisma: “Prima di candidarsi ad un incarico importante bisogna guardarsi allo specchio e darsi una misurata, ammesso che lo specchio ti ritragga”.

Presidente, il Professor De Rita, uno dei maestri di riferimento del nostro Presidente, ama dire “le crisi” quando non azzoppano fortificano e aggiunge che noi italiani siamo uno strano miscuglio di culture e che per questa ragione abbiamo un grande spirito di adattamento. In tal senso qual è la sua osservazione sullo stato della crisi nel nostro Paese?

Lo spirito di adattamento degli italiani non è solo quando ci sono le crisi ma è costante in tutte le situazioni. Sicuramente l’attuale crisi verrà superata perché la nostra caratteristica è adattarsi nei momenti difficili e poi iniziare il cammino per il miglioramento.


Per l’abbassamento delle tasse e per una burocrazia che non sia più opprimente servono risorse. Qual è il modello Casartigiani Calabria? Pensa che con la chiusura di EQUITALIA, la cancellazione degli studi di settore e la nuova Iri si vada nella giusta direzione?

Sia per la diminuzione delle tasse che per l’asfissiante burocrazia sono logicamente importanti le risorse. La cancellazione di Equitalia, gli studi di settore, la nuova IRI da me vengono condivisi.


Cosa ne pensa dell’esito del Referendum?

L’esito del Referendum è stato nefasto per la mancanza di poca informazione degli italiani, soprattutto al Sud.

 

 



© 2015 - CASARTIGIANI - Confederazione Autonoma Sindacati Artigiani - Realizzazione siti web - web marketing